domenica 16 giugno 2019

Paolo Savona esorta alla fiducia il Paese e impartisce lezioni di economia a Bruxelles

E' arduo interpretare quale sia stato l'intento del prof. Paolo Savona, nel suo debutto, come leader dell'authority di controllo dei mercati finanziari, avvenuto venerdì 14 giugno alla Borsa di Milano.

martedì 4 giugno 2019

L'ambiguità del rapporto Italia Europa in rapporto al Debito Pubblico: l'enfasi del risparmio privato

E' inutile ogni tentativo di uscire dalla trappola contabile del nostro Debito pubblico ed è altrettanto difficile sapere se, dato il ricambio di uomini e partiti verificatosi in circa un ventennio  (in Italia come in Europa), e quale sia il grado di consapevolezza dell'illegittimità del suo ammontare.

domenica 19 maggio 2019

Elezioni europee: la rinascita italiana emergerà dal caos o dalla verità?

  Ad una settimana dalle elezioni del Parlamento europeo, la classe politica del nostro Paese non è in grado di offrire alcuna realistica ipotesi di stabilità politica e di crescita economica.

lunedì 6 maggio 2019

Populismo, sovranismo, identità europea ed eterogenesi dei fini

Su Corsera del 5 maggio, Maurizio Ferrera ha affrontato, con argomenti convincenti, il tema del tasso di affettività che l'Europa presumibilmente ancora riscuote dai paesi che ne sono aderenti.

venerdì 26 aprile 2019

I tanti sacrilegi di un governo che amplifica tutti gli errori per rimediare ai quali si era costituito

E' inutile costernarsi ulteriormente, ma dobbiamo comunque constatare che l'esecutivo penta stellato - leghista ha ormai bruciato ogni etichetta di corretta navigazione politica, di rispetto dei conti pubblici e di minima coerenza nelle sue pubbliche esternazioni, nel loro doppio profilo di dichiarazioni ufficiali o di semplici interlocuzioni.

domenica 7 aprile 2019

giovedì 28 marzo 2019

La cecità di una assurda conversione monetaria e la sua ipocrita rimozione nazionale

Ci risiamo, con l'allarmante stato dei nostri conti pubblici. Stavolta, non certo per la prima volta, è l'ufficio studi della Confindustria a ricordarlo ed a suscitare un gran clamore mediatico su stampa e televisione.

venerdì 15 marzo 2019

La Cina è più vicina?

Forse l'Italia è assurta a nazione troppo tardi, per potersi giovare di quella orgogliosa sovranità, che nei tre, quattro secoli che prima si sovrapposero, poi rapidamente superarono l'età del Rinascimento, fu invece il carattere distintivo dei paesi che fecero la storia europea.

venerdì 8 marzo 2019

martedì 26 febbraio 2019

Cosa desumere dalla "lectio magistralis" di Mario Draghi a Bologna ?

Siamo consapevoli di appartenere ad una sparuta minoranza rispetto a quanti hanno manifestato frequenti e vistosi elogi a Mario Draghi, in precedenza come Governatore di Bankitalia,  in questi anni come Presidente della Banca Centrale Europea.

mercoledì 20 febbraio 2019

Il paradossale procedere istituzionale del nostro paese nei confronti dell'Europa

Abbiamo imboccato un nuovo percorso critico, intrapreso formalmente da tre "ricche" regioni, Veneto, Lombardia ed Emilia, ma assai coerente con la vocazione di un paese il cui Governo sembra trovare nelle contraddizioni la sua identità.

venerdì 15 febbraio 2019

Il deficit finanziario italiano ed il ricorso ai cespiti straordinari: b) il risparmio privato

Il quadro articolato delle riserve auree di Bankitalia, variamente depositate nei forzieri di Bankitalia  per quasi la metà del suo valore o, fiduciariamente, negli Usa, in Svizzera e nel Regno Unito -illustrato da "La Stampa - di lunedì scorso, ha avuto una vastissima eco mediatica nei giorni successivi.

lunedì 11 febbraio 2019

Il deficit finanziario italiano e il ricorso ai cespiti straordinari: a) l'oro dei forzieri di Bankitalia

Siamo ormai a raschiare il fondo del barile: le risorse finanziarie disponibili del Bilancio pubblico, in contrasto con l'ottimismo del Governo - ormai contabilmente smentito  -  non troveranno nel normale flusso di cassa, dal Pil alle tasse, alcuna  disponibilità finanziaria aggiuntiva.

sabato 2 febbraio 2019

Le contraddizioni di un Governo erede di una regressione ultra decennale

Il Governo in carica, le cui due componenti, Lega e 5 Stelle, vengono accreditate nei sondaggi di una maggioranza, seppure con qualche oscillazione, comunque sempre vicina al 60%  dell'elettorato, è paradossalmente il più contraddittorio della storia repubblicana.

giovedì 24 gennaio 2019

La crisi europea ed il misconoscimento dei suoi peccati originali

        - Premessa -

La lettura dei giornali e le ripercussioni degli eventi politici ed economici dell'inizio del 2019 ci spingono a consolidare molte diffuse considerazioni della micro narrazione di questo blog, fin dall'origine.

giovedì 10 gennaio 2019

La ricerca di un leader e l'omissione delle idee

L'analisi della situazione politica italiana non deve esaurirsi nell'impostazione di una strategia sorretta da prospettive realisticamente vincenti.

martedì 1 gennaio 2019

Le autonomie regionali, le sovranità nazionali ed il guazzabuglio (istituzionale) europeo

C'è quasi da desumere che il pensiero progettuale sul futuribile europeo, della nostra classe politica, abbia inconsciamente scelto di prescindere dalle coordinate della logica e della coerenza.